Non basta fare il bene bisogna anche farlo bene (Diderot)

Aree

Aree

Le attività che “Bene con Sé Bene Insieme” rivolge ai soci, si possono suddividere in tre macro aree: psicopedagogica, salute e benessere, formazione.

Read More

Eventi

Eventi

Il calendario di Bene con Sé Bene Insieme; dalla formazione alle giornate di incontro, in sede e fuori.

Read More

Focus

Focus

Vi consigliamo di dedicare particolare attenzione a queste attività del Centro Studi.

Read More

Una mamma racconta: un’esperienza di ritorno al gioco e riscoperta di sé in acqua

A maggio 2013 ho proposto alle mamme che avevano frequentato il percorso educativo “In acqua con mamma e papà”, un incontro dedicato unicamente a loro dove mettevano in gioco il proprio corpo e la propria mente. Dopo un breve momento a bordo vasca, per comprendere che cosa consisteva l’incontro, siamo passate subito all’operativo, entrando in acqua e … E qui riporto in toto il contributo di una mamma che da ormai tre anni, ci fa compagnia ogni sabato in piscina.

Read More

Un’esperienza educativa in acqua

articolo di Chiara Mancuso

 

Ormai da cinque anni, proponiamo sul territorio un’esperienza acquatica dal titolo “In acqua con mamma e papà”. Esso non vuole essere un corso in piscina dove la parola “corso” potrebbe riportare l’immagine di una “serie di lezioni ordinata secondo un criterio di progressivo apprendimento” e quindi fondamentalmente qualcosa di molto tecnico dove io insegno e tu apprendi. Sarebbe più utile, in questo contesto, utilizzare la parola PERCORSO, associando l’idea di un cammino che i genitori fanno insieme al proprio bambino dove l’obiettivo principale è stare e agire in acqua e godere dei benefici propri di tale elemento. Il lavoro educativo, acquatico e psicomotorio che connota il percorso ( Acquaticità con approccio educativo e psicomotorio) viene inserito gradualmente, solo dopo aver raggiunto una buona relazione con l’acqua e aver interiorizzato l’esperienza in modo positivo. Ciò permette d’ “inserire” delle proposte che presuppongono sempre una modalità più direttiva da parte dell’operatore che non è consigliabile nelle prime fasi dell’esperienza.

(altro…)

Read More

…quella tristezza dopo il parto

Articolo di Noemi Passalacqua

 

“…erano tanti anni che desideravo avere un bambino, era il mio più grande desiderio eppure, dopo che è nato, mi sono sentita molto triste, sola, l’ho odiato”. A quante mamme è successo di provare queste emozioni? Ne avete mai conosciuta qualcuna?…

Questa è una situazione frequentissima dopo la nascita di un figlio, più frequente di quanto si possa pensare eppure, nonostante ciò, le mamme faticano sempre a parlarne, perché? Nella nostra società la nascita ha un valore molto alto, è vista come una delle esperienze più belle ed importanti della vita di una donna (e sicuramente è così) e come tale non può e “non deve” essere connotata da emozioni negative, solo fiocchetti rosa/azzurri e i propri piccoli da portare i giro. La nascita è talmente un avvenimento speciale che la donna che diventa mamma “deve essere” preparata e perfetta per questo compito e forse è così che ogni donna, diventata mamma, si immaginava sarebbe stata, preparata. (altro…)

Read More

Primo giorno d’asilo

Articolo di Noemi Passalacqua

Si parla spesso di inserimento all’Asilo, primo giorno di Scuola e riflettendo riguardo a questo mi sono chiesta ma dove caspita stiamo correndo tutti??? Che fretta c’è di lasciare un bimbo di 2/3 anni all’Asilo?

L’Asilo dovrebbe essere un’opportunità che offriamo ai nostri figli di socializzare, di inserirsi nel mondo, di esprimersi liberamente senza la nostra presenza, senza il nostro costante occhio vigile di genitori. E invece si assiste ad un miscuglio di persone, grandi e piccini, che senza essersi mai conosciuti e presentati, cercano frettolosamente di “separarsi” e per di più col sorriso.

Ma perché io bambino di 2/3 anni dovrei accettare con serenità di essere lasciato da mia mamma, che si presume essere la mia figura di sicurezza, senza protestare o mostrare la minima preoccupazione? È terribile! Una cosa del genere è angosciante e per di più fatta in tutta fretta perché così fa meno male. Il dolore negato non è meno doloroso. Tapparsi un occhio di fronte alla sofferenza non la fa sparire né ci aiuta a non sentirla, ma ci isola. (altro…)

Read More

La data presunta del parto è passata… e ora?

articolo di Alice Musico

La data presunta del parto è passata… e ora? Ecco alcuni metodi naturali per indurre l’inizio di un travaglio fisiologico

Si passa tutta la gravidanza ad aspettare quella data, la data presunta del parto. Tutto è pronto, valigia per l’ospedale in macchina, parenti e amici allertati, il “Papà” in ferie per accompagnare la famiglia in ospedale… e tutto tace. Il bimbo o bimba sembra non essersi accorto della frenesia che c’è là fuori… che fare?

È normale che sorga nella mamma una grossa impazienza, data tanto dalla stanchezza quanto dalla curiosità di vedere quella faccina che per mesi si è immaginata.

(altro…)

Read More

C’era una volta un pensiero sulla Luna…

 articolo di Cristina Fiore

C’era una volta un pensiero, sulla Luna, un pensiero colorato come un arcobaleno. Erano le idee di una mamma e di un papà che lo avevano formato. Aveva suoni, quel pensiero, e risposte a mille domande.

Non aveva ancora un corpo, era una nuvola di energia e di bellezza ma non aveva peso. Era accarezzato e dipinto, disegnato e ritoccato, evocato, voluto, amato e sognato. Stava lì, senza fisicità, a pensare che, forse, con un corpo avrebbe potuto fare tante cose che nel suo stato attuale non erano concesse.

(altro…)

Read More

Metodo Gordon: Insegnanti Efficaci (TET)

Occhio al calendario

Il corso

Il corso Insegnanti Efficaci si prefigge di sviluppare o migliorare la sensibilità e le competenze necessarie per affrontare con successo i complessi e molteplici aspetti della vita scolastica. Tali capacità, una volta acquisite, facilitano la soluzione dei problemi e contribuiscono progressivamente alla creazione di un clima salutare, soddisfacente e produttivo per l’intera comunità scolastica. Il corso Insegnanti Efficaci coniuga l’approccio umanistico di Carl Rogers con la ricerca metodologica e con le tecniche didattiche più avanzate; esso propone un modello di interazione educativa che consente di massimizzare ed ottimizzare il tempo dedicato al processo di insegnamento-apprendimento. Questo corso, pur contenuto in un arco di tempo relativamente breve, costituisce una proposta formativa in grado di unire la sistematicità e la compiutezza del modello con una modalità di apprendimento esperienziale veramente completa e significativa.  
Formatore Gordon: Cristina Fiore

(altro…)

Read More

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Acconsenti all'uso dei cookie cliccando su "Accetto" nel banner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi