Tag: cristina fiore

Metodo Gordon: Persone Efficaci (ET)

Il corso propone un modello di interazione tra le persone che consente di vivere nel modo più positivo e produttivo la dimensione sociale e lavorativa e di costruire una più efficace e duratura relazione con gli altri centrata sul rispetto, la responsabilità e la collaborazione.


14 Giugno 2014 0

Corsi Gordon: genitori efficaci, insegnanti efficaci, persone efficaci

I corsi Gordon sono ba­sati sul mo­dello for­ma­tivo ideato da Tho­mas Gor­don, al­lievo di Carl Ro­gers, e svi­lup­pato e dif­fuso in tutto il mondo dalla Gor­don Trai­ning In­ter­na­tio­nal.

In Ita­lia i corsi sono te­nuti esclu­si­va­mente da for­ma­tori IACP au­to­riz­zati da Gor­don Trai­ning In­ter­na­tio­nal e cer­ti­fi­cati dall’Istituto dell’Approccio Cen­trato sulla Per­sona che ha l’esclusiva del metodo.


14 Giugno 2014 0

L’unico immortale: l’amore

Le mani nelle mani e gli occhi che cercano risposte. La cronaca dell’accaduto. Fredda. Un fremito e un singhiozzo.
Lui la guarda, commosso, le poggia la mano sulla schiena, quasi imbarazzato al contatto. Ha gli occhi lucidi ma trattiene le lacrime.
Sposta l’attenzione sulle cause.
Perché? Ma succede a tanti? Ma si poteva fare qualcosa?
C. invece non dice. Osserva. Si accarezza il ventre, un gesto mantenuto. Annuisce col capo, un gesto lento.
B. parla parla parla. Riempie di suoni il suo vuoto, ci prova. Poi d’un tratto interrompe e sospira. Inclina un poco il capo e poggia la mano sulla guancia, come a sorreggere il viso.
Cerco di mantenere un’apertura, costante, attenta e ho capito che non devo tentare di dare ordine logico.
Come quando mio padre mi spiegava che l’onda grande del mare va risalita e poi ridiscesa. Senza opporsi.


12 Giugno 2014 0

Comunicare, Discomunicare, Aggredire

La comunicazione è sempre un’attività a rischio (Anolli, 2000); mi piace partire da questa frase per sottolineare come, anche quando muniti di buone intenzioni, non riusciamo affatto a portare avanti un efficace processo di scambio.
In quanto atto sociale, rientra nella sua definizione la condizione necessaria e vincolante, di poter esistere solo all’interno di gruppi o comunità e di avere come oggetto la condivisione di significati, quale sia il codice comunicativo scelto, funzionale o meno.


12 Giugno 2014 0

Ri-Cordo

Mi sono chiesta cosa mi spingesse a condividere questo scritto e mi sono risposta che queste righe sono ricordo. Sono il diritto di ricordare, la gioia di aver vissuto con e non la disperazione di essere senza. Sono la testimonianza che l’amore è più forte della morte e che è bello parlare di coloro che abbiamo amato e che non sono più accanto a noi.


20 Dicembre 2013 0

Vorrei…

Vorrei che chi si professa “curante” non prescindesse dal sentire l’effetto del dolore e della rabbia nei racconti, della ragione e della fatica nella crescita, del rimpianto e della riconoscenza nel ricordo.

Vorrei non ci fossero rocche fatte di termini analiticamente scelti per preservare chi cura dal dolore, vorrei la missione della relazione portata come arricchente per sé ed empaticamente aperta al mondo.


15 Ottobre 2013 0

Una candela in cambio di un pensiero

Un pomeriggio di divieti, non si accendono candele, non si possono liberare i palloncini.
E allora le mamme si spostano tenendo per mano i bambini in terra e nel cuore gli altri e trovano un posto per farli volare.
Si trova sempre un posto per un figlio.

Ore di volontà di esserci.
Ore di amore.

Oh che difficile offrire una candela in cambio di un pensiero!


15 Ottobre 2013 0

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Acconsenti all'uso dei cookie cliccando su "Accetto" nel banner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi