Sasso – lino

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. (Epicuro)

Sasso – lino

14 Novembre 2015 Blog prenatalità 0
favola per un bimbo  prenatale  scritta dalla suo papà
C’era una volta sulla Luna … un piccolo sasso di nome Lino.
Lino era un sasso molto allegro, gioioso che amava molto la sua mamma Luna e giocare con lei tra i suoi crateri. Non c’era niente di più che Lino potesse chiedere.

Nonostante ogni giorno fosse speciale e pieno d’amore dalla sua mamma Luna, Lino sentiva di avere anche altri desideri, voleva crescere. Per molti giorni, osservando in silenzio da lontano la Terra, pensò come sarebbe stato visitarla, conoscerla e fare nuove esperienze.
Una sera, prima di addormentarsi, coccolato nel calore di un piccolo cratere dove mamma Luna era solita cullarlo amorevolmente, Lino prese coraggio e le disse “mamma Luna” – “dimmi tesoro” rispose la mamma. “Pensavo a come sarebbe visitare la Terra e vivere lì, mi piacerebbe andarci” disse Lino. A queste parole mamma Luna rispose “caro Lino, andare sulla Terra vorrebbe dire non poter mai più tornare qui, sei sicuro di volerlo veramente?”. “Si mamma, lo vorrei molto, anche se stare lontano da te sarà sicuramente molto difficile” rispose Lino .
E così, dopo averne parlato insieme, Lino si addormentò per l’ultima volta tra l’amore della sua mamma Luna, sognando il suo futuro e la sua vita sulla Terra.
Il giorno dopo Lino partì per la Terra, salutando mamma Luna che gli disse “quando sarai triste e ti mancherò, guarda in alto e io sarò sempre qui a risplendere per te. Buon viaggio figliolo mio”.
E così arrivò sulla Terra.
I giorni passarono ricchi di esperienze e di emozioni e Lino conosceva un mondo nuovo. Conobbe il fresco e frizzante vento di primavera, il calore intenso del sole d’Agosto e l’umidità della pioggia autunnale. Tutto era nuovo e appassionante, ma pian piano iniziò a farsi sentire la mancanza e la malinconia per la sua mamma Luna.
Una sera, così, per la prima volta, alzò lo sguardo e la vide. Era lì, grande, splendente, aveva vegliato su di lui tutto quel tempo in silenzio. “Mamma Luna!” chiamò Lino. “Dimmi tesoro” rispose Luna. “Mi sento tanto triste, mi manchi” disse Lino tra le lacrime.
Mamma Luna vedendo che il suo piccolo sasso Lino era triste decise di fargli un regalo “Ti manderò degli amici, per sentirti meno solo” gli disse. E mandò sulla Terra tantissimi sassi lunari che scendendo, dalla Luna sulla Terra, crearono milioni di fasci di luci splendenti che riempirono tutto il cielo. Erano le stelle cadenti che mamma Luna donava al suo piccolo ogni volta che si sentiva triste e solo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Acconsenti all'uso dei cookie cliccando su "Accetto" nel banner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi