Blog

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. (Epicuro)

Come sono brutta!

  La Beauté Je suis belle, ô mortels! comme un rêve de pierre, Et mon sein, où chacun s’est meurtri tour à tour, Est fait pour inspirer au poète un amour Eternel et muet ainsi que la matière. Je trône dans l’azur comme un sphinx incompris; J’unis un coeur de neige à la blancheur des…
Leggi tutto


25 Luglio 2015 0

La percepita violenza del rifiuto e la valenza della narrazione.

Una delle tematiche ricorrenti che mi sono trovata ad ascoltare durante gli incontri di counseling è quella legata al rifiuto, meglio, al vissuto di chi si sente in qualche modo allontanato, diverso, escluso. Quale sia la dinamica alla base di queste emozioni, indipendentemente dall’ambiente di esclusione (scolastico, sportivo, gruppale, amicale, affettivo), la vittima dell’allontanamento si…
Leggi tutto


28 Giugno 2015 0

Il pianeta dei folletti

favola per un bimbo  prenatale  scritta dalla sua mamma C’era una volta nella galassia della luce il pianeta dei folletti , lì ci vivevano con tutte le loro magie. Il pianeta era situato nella galassia più luminosa, da lontano si poteva riconoscerlo poiché lo circondava una luce bianchissima mentre il suo aspetto era di un…
Leggi tutto


24 Giugno 2015 0

ComuniCARE per progettare un futuro possibile. Buona comunicazione per accedere alla resilienza.

Un genitore che perde un bambino durante la gravidanza per qualunque motivo, o subito dopo la nascita, subisce un vero e proprio trauma, perché si tratta di un evento inaspettato in quanto del tutto innaturale e per questo umanamente molto doloroso, in grado a seconda della capacità di ogni singola vittima, di scatenare emozioni molto forti di angoscia, paura, collera e un grande senso di impotenza. E di queste perdite nel terzo trimestre di gravidanza ne avvengono in Italia 2500 ogni anno.


1 Giugno 2015 0

Lasciar andare: frustrazione o risorsa?

  V. racconta la sua difficoltà ad essere se stesso; la percezione di una società rifiutante e vessante, la necessità di alleati. C. mi dice che si sente diversa. Racconta di essere una “seria”, di amare il suo lavoro, tanto da trattenersi oltre l’orario per finire un compito. R. ha paura che i suoi figli…
Leggi tutto


23 Maggio 2015 0

Non è possibile. Non può lasciarmi.

P. è alta, bella, magra, molto curata. Siede in punta alla sedia e tormenta la cerniera della borsa con l’indice della mano destra. Ha occhi chiari e folte ciglia, uno sguardo nervoso, mai fermo. Un po’ sfuggente, un po’ spavaldo. P: Non capisco cosa sia successo tra noi. Se ne è andato e dice che…
Leggi tutto


4 Maggio 2015 0

L’agire degli stimoli sullo sviluppo della sensorialità fetale

Il bimbo prenatale è continuamente stimolato da suoni, rumori, voci e odori provenienti dalla cavità endouterina o dall’ambiente esterno. Il liquido amniotico e la placenta sono i primi trasmettitori e conduttori delle stimolazioni colte dal feto (Nathanielsz [1. Un tempo per nascere. Le nuove conoscenze sulla vita prenatale, Bollati Boringhieri]). Il bimbo endogestazionale è quindi…
Leggi tutto


10 Aprile 2015 0

Latte, bulli e non giudizio

 articolo di Cristina Fiore In questi giorni leggo molteplici interventi che inneggiano ad atteggiamenti “non giudicanti” o “salutisti” ed utilizzano forme comunicative che hanno promosso una mia riflessione. Ci si chiederà quali legami tra bulli e latte… Il legame sta nello sguardo di chi, in qualità di operatore, si pone di fronte ad avvenimenti che…
Leggi tutto


6 Aprile 2015 0

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Acconsenti all'uso dei cookie cliccando su "Accetto" nel banner. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi