Tag Archives: counseling

Come sono brutta!

 

La Beauté

Je suis belle, ô mortels! comme un rêve de pierre,
Et mon sein, où chacun s’est meurtri tour à tour,
Est fait pour inspirer au poète un amour
Eternel et muet ainsi que la matière.

Je trône dans l’azur comme un sphinx incompris;
J’unis un coeur de neige à la blancheur des cygnes;
Je hais le mouvement qui déplace les lignes,
Et jamais je ne pleure et jamais je ne ris.

Les poètes, devant mes grandes attitudes,
Que j’ai l’air d’emprunter aux plus fiers monuments,
Consumeront leurs jours en d’austères études;

Car j’ai, pour fasciner ces dociles amants,
De purs miroirs qui font toutes choses plus belles:
Mes yeux, mes larges yeux aux clartés éternelles!

— Charles Baudelaire

(altro…)

Read More

ComuniCARE per progettare un futuro possibile. Buona comunicazione per accedere alla resilienza.

Articolo di Cristina Petrozzi
Counselor REICO

Sabato 30 maggio si è tento a Genova il 3° Convegno Nazionale di Reico, una delle associazioni nazionali di categoria dei counselor, quella a cui appartengo.
È un’occasione in cui i counselor si riuniscono per confrontarsi sulla strada fatta fino a questo momento dalla categoria professionale e si confrontano sulle proprie esperienze professionali. E in quest’occasione ho avuto modo di presentare la mia personale esperienza come counselor, inserita all’interno dell’attività dell’associazione CiaoLapo, gestita in Liguria, dove io opero, dallo staff dello studio Bene Inseme di Chiavari e in particolare dalla mia collega e amica Cristina Fiore.
Le relazioni del convegno hanno avuto come tema comune la progettualità nel counseling, a partire dalla strada fatta fino ad oggi perché questa nostra professione sia percepita proprio come uno strumento per stimolare e attivare la progettualità, per concludere con diverse esperienze applicative a dimostrazione di questa potenzialità.

(altro…)

Read More

Il benessere della persona coincide soggettivamente con il benessere degli altri

Non leggo mai le cose una sola volta; non riesco a comprenderne il significato se non facendo risuonare in me le parole; usando me stessa come cassa di risonanza.
Cammino, lavoro, penso. Faccio rimbalzare dentro il mio senso delle cose, quel personalissimo pezzo critico che non prescinde da me, mai. Un vecchio amico, di quelli veri, che ti dicono dove sbagli ma ti insegnano di volta in volta che puoi andare bene così come sei. Io, cervellotica e lenta.

Read More

Camminando Camminando…

 articolo di Cristina Fiore Esistono cammini senza viaggiatori. Ma vi sono ancor più viaggiatori che non hanno i loro sentieri. Gustave Flaubert, Lettera a Louise Colet, 1847 Mi affeziono alle parole e quando mi hanno fatto riflettere circa ERRARE nella doppia accezione legata all’errore e al cammino, non ho più abbandonato l’immagine. Mi viene in […]

Read More

Fiore Cristina

Responsabile Area PsicoPedagogica del Centro Studi “Bene con Sé Bene Insieme“
Formatore AIF N. 835, Professional Advanced Counselor,
Formatore Gordon, Prenatal Tutor
N. A0311 AssoCounseling
Certificato di Competenza Professionale in Counseling (CCPC)  N. REG-A0311-2010
N. 3031 CNCP

Contatto:

(altro…)

Read More

La dimensione attiva dell’helpee.

Nella relazione d’aiuto troppo spesso viene sottovalutata la dimensione attiva di colui al quale si presta aiuto. Senza un adeguato coinvolgimento l’helpee non è facilitato nei processi interni di esplorazione, fondamentali affinché si verifichi un cambiamento.

L’aiutato che analizza e verbalizza estesamente la sua situazione diventa condizione necessaria all’helper per personalizzare il percorso di aiuto.

È necessario ricordare che l’obiettivo finale dell’aiuto è impegnare il cliente in processi che portino alla crescita e allo sviluppo delle sue proprie dimensioni umane.

Il primo passo, fondamento di tutto il processo di aiuto, è permettere che l’helpee guardi dentro di sé per rileggere in prima persona il proprio vissuto. Potremmo chiamare questo passaggio elaborazione interpersonale, questa richiede abilità di esplorazione, comprensione ed azione.

Read More

Si vales bene est, ego valeo. Empatia?

Empatia, una delle condizioni dell’ascolto empatico, movens delle relazioni d’aiuto, imprescindibile rogersiana condizione è ad oggi un dominio condiviso tra psicologi, cousellors, psichiatri, neurobiologi, educatori, ricercatori, insegnanti, genitori, fidanzati.
L’assidua frequentazione ne fa “terreno dei popoli” e i popoli inquinano, calpestano, strausano e ristagnano in definizioni riportate e rivendute senza averle mai davvero digerite.
L’etimo è noto, somma le parole greche en (dentro) e pathos (sofferenza, sentimento ).

Read More

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi