Il piano del parto. Cos’è?

articolo di Alice Musico

È un documento molto diffuso in alcuni paesi europei, ma ancora semi-sconosciuto in Italia, dove, però, ha la stessa valenza e utilità.

È una sorta di accordo tra la donna che deve partorire e la struttura in cui il suo bambino nascerà; tutela la donna e la coppia, dando, per legge, la possibilità di scegliere consapevolmente come vivere il momento del travaglio, del parto e il periodo di degenza in ospedale, per sé e per il proprio bambino.

Viene presentato al momento del ricovero ed è un elenco di richieste che si fa alla struttura in cui si è deciso di partorire su come la coppia vorrebbe fosse gestito il parto e il periodo successivo ad esso. Riguarda tutto il percorso da quando si entra in ospedale a quando si esce: richieste su come trascorrere il travaglio, su manovre più o meno invasive che si vorrebbero evitare durante il parto, sull’assistenza al proprio bimbo i primi momenti di vita o ancora sull’allattamento o sulla somministrazione di latte artificiale…e tante altre piccole grandi manovre assistenziali che spesso vengono fatte di routine senza informare opportunamente chi le riceve.

Ci si potrebbe chiedere… come fanno una mamma e un papà che devono dare alla luce il primo bambino a sapere cosa vorrebbe fosse fatto, o non fatto, in sala parto e in reparto i giorni dopo alla nascita?

È indispensabile che il Piano del Parto sia steso dalla coppia insieme a una persona qualificata, della quale la coppia si fida e alla quale si può affidare per ricevere tutte le informazioni necessarie per affrontare scelte consapevoli.

L’Ostetrica o il Ginecologo di fiducia, informeranno la coppia sulle possibilità a disposizione, affidandosi alla legge del 2006 sulla “Tutela dei diritti della partoriente, la promozione del parto fisiologico e la salvaguardia della salute del neonato”.

La presentazione del Piano del Parto è una pratica ancora poco diffusa in Italia, occorre che le donne sappiano che possono presentarlo in qualunque struttura esse decidano di partorire.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi